8.5.15

UN LEONE A PARIGI




Avevo lasciato in sospeso questo blog dopo un viaggio a Londra e varie vicissitudini di cui magari parlerò in futuro. Mi pare giusto ripartire da una storia che racconta di un'altra città che amo particolarmente: Parigi. Gironzolando per la biblioteca nuova della mia città mi sono imbattuta in Un Leone a Parigi, e l'ho preso come un invito a uscire dall'ombra in cui mi sono ritrovata mio malgrado, a tornare a ruggire come facevo e come spero di fare ancora quando la mia storia sarà finita.

Questo albo bellissimo (è di Beatrice Alemagna, difficilmente potrebbe essere diversamente, a pensarci bene) racconta di un leone che nella sua Savana si annoia e va a cercare una nuova vita a Parigi. A Parigi però si annoia, perchè nessuno sembra badare a lui, al re della foresta che di colpo diventa una comparsa tra le stazioni dei treni, del metrò e in giro per luoghi che sembrano a prima vista tanto lontani e pieni di indifferenza. 



Poi però succede qualcosa: la Gioconda gli sorride, un palazzo di vetro si illumina al sole, una signora gli mostra il Sacré Coeur come una torta di panna, guarda la città dalla cima della Torre Eiffel... Parigi non è poi così male, anzi, sembra di colpo sorridergli nei volti della gente.

E camminando tra le strade e le piazze di questa città che non smette mai di vivere, il leone trova una piazza con un piedistallo, ci si mette sopra e decide che quello è il suo posto, e lì la gente lo ama e lo fa sentire finalmente felice.



Un albo molto bello, come dicevo, nel quale si parla di una statua davvero esistente a Parigi e la si immagina nel suo percorso fantastico per arrivare lì. Una vera dichiarazione d'amore per una città che non si ama mai abbastanza, e che è bello raccontare ai bambini attravaerso disegni così originali e caratteristici della sua autrice. Parole semplici, un'impaginazione orizzontale che rende ancora più accattivante la lettura ad alta voce e il messaggio dell'accettazione e della serenità della propria vita che ha a che fare col posto in cui ci sentiamo amati, più che in quello dove nasciamo.

Molto interessante, lo consiglio di cuore a tutti, ma ancora di più, oggi più che mai, lo consiglio a chi sta cercando un posto dove stare sereno, dove non dover gridare per farsi sentire.



Un leone a Parigi
di Beatrice Alemagna
Donizelli Editore

1 commento:

  1. Additionally additional had been the actual rolex replica stability as well as Breguet overcoil, along with a brand-new auto-winding system filled with up and down replica watches uk system set up with regard to softer wedding from the chronograph. It had been within the 12 months 2000 which Rolex lastly created the chronograph motion associated with its, the very first because the 1930s. 3 groups of the hundred years experienced provided rolex replica creative designers the data to construct a much better chronograph compared to experienced have you been utilized prior to inside a rolex replica sale which chronograph had been the actual rolex replica uk. Constructed in the floor upward, the actual california. 4130 launched efficiencies within each procedure as well as upkeep, decreasing part-count within the outgoing california. 4030 through 20%, clearing upward room for any rolex replica uk mainspring, therefore growing the ability book through 18 several hours.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...